diventa uno di noi

Vai alla pagina ICE

Vai al sito nazionale

visita il sito regionale

scopri il nostro magazine

I NOSTRI PARTNERS


Partner di CRI Spoltore







Weather Underground PWS IPESCARA3

Scrivici


Visite totali:


Statistiche di oggi:

Anche quest’anno migliaia di fiaccole a Solferino

“È stato un anno speciale in cui abbiamo vissuto momenti significativi. Il mio pensiero commosso e sentito va ai volontari e operatori morti nelle missioni umanitarie e a chi ci ha lasciato, come il presidente della CRI di Brugherio Alessio Messina. Un saluto anche ai rappresentanti delle Società Nazionali delle due Coree, paesi che finalmente sono tornati a parlarsi: anche in questo caso noi siamo creatori di ponti. Ecco perché c’è rabto bisogno della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa”. Così Francesco Rocca, presidente della CRI e della IFRC da Piazza Castello a Solferino in apertura della storica fiaccolata.

Migliaia i volontari giunti da ogni parte d’Italia e numerose le delegazioni straniere; tutti insieme hanno ricreato il suggestivo “serpentone” di fiaccole accese lungo la stessa strada che 159 anni fa Henry Dunant percorse insieme alle donne di Castiglione al grido di “tutti fratelli”, per portare soccorso e conforto alla moltitudine di feriti lasciati sul campo da una sanguinosissima battaglia.

Anche la Croce Rossa di Spoltore presente come sempre a questo evento con una delegazione di 10 volontari, guidati dal vicepresidente Franco Probi, che hanno così rappresentato l’intero Comitato.

Elhady As Sy, segretario generale della Federazione Internazionale, ha parlato di Solferino come simbolo di umanità, diversità, impegno e passione di tutti i volontari.

Prima della partenza il presidente Rocca ha ricevuto in dono dal vicepresidente della Croce Rossa Cinese, Guo Changjiang, la prima di 100 biciclette che saranno distribuite ai Comitati di tutta Italia.