diventa uno di noi

Vai alla pagina ICE

Vai al sito nazionale

visita il sito regionale

scopri il nostro magazine

I NOSTRI PARTNERS


Partner di CRI Spoltore







Weather Underground PWS IPESCARA3

Scrivici


Visite totali:


Statistiche di oggi:

Inaugurato nuovo pulmino del Comitato CRI di Spoltore

Questa mattina, sabato 20 gennaio, è stato inaugurato un nuovo mezzo della Croce Rossa Italiana Comitato di Spoltore. Per sottolineare l’arrivo del nuovo veicolo, un pulmino Fiat Ducato 9 posti, targato CRI302AF, che sarà utilizzato per il trasporto quotidiano di ragazzi con disabilità e per le attività di istituto, si è tenuta in Comune una sobria cerimonia con il sindaco Luciano Di Lorito, il presidente del Comitato regionale della CRI Gabriele Perfetti, il presidente del Comitato di Spoltore Pierluigi Parisi, il parroco Don Gino Cilli, l’assessore Roberta Rullo, assieme ad una nutrita rappresentanza di volontari.
E’ un motivo di grande orgoglio la presenza sul nostro territorio di questo straordinario gruppo di volontari” ricorda il primo cittadino “sempre efficaci quando impegnati in qualche emergenza. Esattamente un anno fa, stavamo evacuando via Arno“. “Proprio durante quell’operazione abbiamo ricevuto la notizia di Rigopiano” prosegue a raccontare Parisi “e quindi siamo stati costretti a gestire un’emergenza nell’emergenza e ad organizzarci per raggiungere anche l’Hotel della tragedia. I volontari sono il cuore pulsante della Croce Rossa“. Rullo, assessore alle politiche giovanili, ha evidenziato l’affiancamento intergenerazionale che caratterizza il gruppo, dove tanti ragazzi sono affiancati da un numero più contenuto di persone d’esperienza.
L’occasione è stata sfruttata anche per ricordare l’appuntamento di sabato prossimo, 27 gennaio 2018, quando Spoltore ospiterà la tradizionale Marcia della Pace organizzata dall’Arcidiocesi di Pescara-Penne e dalla Caritas di Pescara.
Il presidente regionale della CRI Perfetti ha voluto rimarcare il valore degli oltre 5000 volontari che in Abruzzo andrebbero ringraziati uno ad uno: “per far diventare buona una comunità ci dobbiamo impegnare. Non è possibile delegare sempre, pensare che qualcun’altro ci possa sostituire. Tutto questo mantenendo i piedi per terra, senza sentirsi supereroi“. Perfetti ha poi ricordato l’importanza del Comune per la Croce Rossa, avere “un’amministrazione comunale che riconosce il nostro impegno“.