diventa uno di noi

Vai alla pagina ICE

Vai al sito nazionale

visita il sito regionale

scopri il nostro magazine

I NOSTRI PARTNERS


Partner di CRI Spoltore







Dati Rete Linea Meteo

Scrivici


Visite totali:


Statistiche di oggi:

Emergenze

Ebola, il virus che fa paura.

Focolai di EbolaL’ebola è un virus estremamente aggressivo per l’uomo, che causa una febbre emorragica. Il primo ceppo di tale virus fu scoperto nel 1976, nella Repubblica Democratica del Congo (ex Zaire) e prende il nome dalla valle dell’Ebola ove era situato un ospedale missionario in cui scoppiò la prima epidemia. Verosimilmente il virus è trasmesso all’uomo tramite contagio animale. Il virus si diffonde tra coloro che sono entrati in contatto con il sangue e i fluidi corporei di soggetti infetti. Considerati l’alto tasso di letalità, la rapidità del decesso, la localizzazione geografica delle infezioni (frequentemente in regioni isolate), il potenziale epidemiologico è considerato di basso livello.

L’ebola pare essere un virus zoonotico ospitato da popolazioni di gorilla di pianura dell’Africa centrale. Nel 2005, tre specie di pipistrelli sono state identificate come portatrici del virus ma, non mostrando i sintomi, sono state ritenute ospiti naturali, o riserve virali. Continua a leggere

Piano formazione NBCR – calendario corsi 2014

Nucleo NBCR CRIIl riconoscimento e l’inserimento delle attività dei Gruppi NBCR (nucleare, batteriologico, chimico, radiologico) tra i “Soccorsi Speciali” della Croce Rossa Italiana, si è reso necessario in quanto tali attività richiedendo un elevato livello di competenza, di addestramento, di organizzazione e di dotazioni rappresentavano esse stesse un chiaro esempio di “Specialità” nel variegato universo delle opportunità che la CRI può offrire ai suoi appartenenti. Ciò ha implicato un pesante lavoro di riorganizzazione che ha ovviamente riguardato anche l’intero comparto della formazione di Specialità. Il nuovo “Regolamento corsi NBCR”, è stato quindi “costruito” pensando a diversi livelli formativi con lo scopo di poter disporre di uno strumento di formazione, più aderente alla realtà operativa.
La partecipazione ai corsi è riservata a volontari e/o dipendenti CRI in possesso dei requisiti previsti per ogni singolo corso e si terranno presso il Campo di Addestramento PC di Marco di Rovereto (TN) o presso il Polo Logistico CRI di Avezzano (AQ). Tra i requisiti minimi, da notare, il possesso della qualifica di Operatore per le Emergenze (OPEM), la maggiore età e l’idoneità fisica. Qui sotto è possibile scaricare il catalogo corsi NBCR della CRI per il 2014, in formato pdf.

Formazione NBCR – Corsi 2014

Successo per la Giornata informativa sulle Manovre Salvavita Pediatriche.

Manovre Salvavita PediatricheSabato 5 aprile anche a Spoltore si è svolta la Giornata informativa gratuita sulle Manovre Salvavita Pediatriche. Nel corso della mattinata i volontari del Comitato Locale CRI di Spoltore hanno accolto più di 60 persone interessate a conoscere ed apprendere le manovre basilari per soccorrere un bambino in caso di ostruzione accidentale delle vie aeree. Gli istruttori Michela Gallo e Marcello Cesinaro hanno alternato momenti di insegnamento teorico a prove pratiche su manichino fatte eseguire a tutti i presenti. Molti i genitori e i nonni intervenuti, consapevoli dei rischi sempre presenti e della necessità di avere corrette informazioni sulle manovre più efficaci da attuare in caso di necessità. Visto il successo di questa prima giornata informativa, il Commissario Parisi ha già programmato l’istituzione di specifici corsi di approfondimento che verranno rivolti alla popolazione ed alle scuole primarie sul territorio. All’evento ha voluto partecipare anche il Sindaco di Spoltore Luciano Di Lorito, il quale ha espresso grande apprezzamento per questo genere di attività specificamente dedicate alla cittadinanza.

Cliccando Corso Disostruzione Pediatrica CRI potrete scaricare anche le slide della lezione

Vi presentiamo il nuovo video della Croce Rossa Italiana, realizzato dal Comitato Provinciale CRI di Como, sulle manovre salvavita pediatriche. Gli 8 minuti, fondamentali per salvare la vita di un bambino, comprendono anche le indicazioni sulla rianimazione cardio-polmonare, PBLS, da realizzare in caso in cui il piccolo abbia anche un arresto cardiaco e perda coscienza.

Anche in Abruzzo i volontari CRI accolgono i migranti.

migrantiIn seguito all’arrivo negli ultimi giorni di oltre tremila migranti sulle nostre coste, la Croce Rossa Italiana si è attivata su tutto il territorio nazionale per fornire assistenza e accoglienza nelle strutture ospitanti.

In Abruzzo il Polo logistico CRI di Avezzano è stato attivato dalla Prefettura dell’Aquila per l’accoglienza di 40 migranti provenienti dalla Sicilia. Nella struttura sono attualmente impegnati 23 volontari e 2 operatori con 2 ambulanze e 4 minibus a disposizione. Durante la notte la CRI ha provveduto ad effettuare uno screening sanitario, in seguito al quale 3 persone sono state accompagnate presso il pronto soccorso più vicino per compiere alcuni accertamenti. In provincia di Pescara 9 volontari hanno provveduto al trasferimento di 30 migranti dall’aeroporto di Fiumicino alla struttura alberghiera Ariminun di Montesilvano. A Teramo 4 volontari della CRI hanno fornito supporto e assistenza sanitaria a 30 migranti ospitati presso l’hotel Lago Verde in località Sant’Omero.