diventa uno di noi

Vai alla pagina ICE

Vai al sito nazionale

visita il sito regionale

scopri il nostro magazine

I NOSTRI PARTNERS


Partner di CRI Spoltore







Weather Underground PWS IPESCARA3

Scrivici


Visite totali:


Statistiche di oggi:

Salute

Centro L’Arca “cardioprotetto” grazie a CRI Spoltore

Il Centro Commerciale L’Arca è diventato “cardioprotetto” grazie al fattivo contributo del Comitato di Spoltore della Croce Rossa Italiana che ha donato un defibrillatore automatico esterno (DAE) alloggiato in un’apposita teca, in posizione centralissima rispetto alla struttura e a disposizione di tutta l’utenza. L’iniziativa è il doppio risultato sia dell’impegno di tutti i volontari di Croce Rossa che della stretta collaborazione tra L’Arca e la CRI di Spoltore che all’interno del Centro ha anche una postazione operativa di ambulanze inserite nel sistema di soccorso 118.
Sabato 15 aprile si è tenuta la cerimonia di consegna del DAE presenti il presidente del Comitato CRI Pierluigi Parisi, il direttore del Centro Commerciale L’Arca Paolo Palombo e il vicepresidente regionale della CRI Abruzzo Pierpaolo Esposito.
Il nuovo defibrillatore potrà essere utilizzato, in caso di necessità sia dal personale di Croce Rossa che dal personale del Centro Commerciale appositamente formato al Bls-D grazie alla sinergia con il Suem 118 di Pescara.
Avere a disposizione in tempi rapidissimi un Defibrillatore automatico soprattutto in luoghi molto frequentati è fondamentale: in caso di arresto cardiaco un DAE può fare la differenza e salvare una vita umana. Si tenga presente che le possibilità di salvare una persona in arresto cardio-respiratorio, con il conseguente danneggiamento del cervello, calano del 10% ogni minuto perso. Dopo 4 minuti di assenza di ossigeno al cervello si va incontro a danni cerebrali in molti casi reversibili; dai 6 minuti in poi i danni diventano irreversibili.
Di qui l’importanza dell’installazione presso il Centro L’Arca, come hanno sottolineato il presidente Parisi e il direttore Palombo: un presidio di sicurezza per tutti, sperando sempre che il suo utilizzo non sia mai necessario.

Dormire troppo può essere un problema per la salute

Si sa che dormire poco fa male perché favorisce, tra gli altri, depressione, aumento di peso ed ipertensione. All’opposto, tuttavia, anche esagerare con le ore di sonno può essere un problema per la salute. Infatti i risultati di uno studio della Scuola di Medicina di Boston pubblicato recentemente su “Neurology” ci dicono che per gli adulti che dormono più di 9 ore sono doppi i rischi di sviluppare una malattia neurodegenerativa in 10 anni. La notizia, rilanciata dall’Agenzia Adn-Kronos, non si riferisce ad un’abitudine o una scelta personali, quanto di un bisogno fisiologico che è “spia” di un rischio.
Lo studio suggerisce, quasi banalmente, che una buona nottata di sonno è un vero toccasana per la salute. Ma a condizione che non si superino le 9 ore; i dati esaminati indicano che il volume cerebrale di chi dorme molto è minore rispetto a quello delle persone che riposano normalmente. Ed è proprio il volume ridotto ad essere associato ai rischi cognitivi. Per questo la durata del sonno può essere un eccellente indicatore clinico, secondo i ricercatori americani, per individuare i pazienti a rischio demenza.

La CRI Susa organizza un Corso ALS per medici e infermieri

formazione_criIl Comitato di Susa della Croce Rossa Italiana, in provincia di Torino, nella sua qualità di agenzia formativa, organizza un corso di formazione ASL (Advanced Life Support) destinato esclusivamente ai sanitari – medici ed infermieri – soci della CRI.
Il Corso, della durata di 20 ore (teoria + pratica) si svolgerà il 29 e 30 Aprile 2017 presso il Polo Logistico CRI di Bussoleno ed il costo complessivo è fissato in € 350,00 (IVA esente) comprensivo del testo formativo.
Advance Life Support è sostegno avanzato alle funzioni vitali e comprende manovre e procedure finalizzate al trattamento sia dell’arresto cardiaco che delle situazioni di “periarresto”, come le aritmie, l’infarto, le alterazioni elettrolitiche, squilibri acido-base. Nell’arresto cardiaco l’ASL rappresenta la prosecuzione dei soccorsi iniziati con il BLSD e viene effettuati da operatori sanitari avanzati (medici e infermieri).
Ai partecipanti che supererannola prova finale verrà rilasciato un Certificati di Esecutore ALS valido 5 anni.

CORSO ALS – INFO E MODULO ISCRIZIONE

Apre lo Sportello Psicosociale di CRI Spoltore

SPORTELLO “TI ASCOLTO” APERTO SU APPUNTAMENTO TELEFONICO. PRENOTAZIONI IL LUNEDI, MERCOLEDI E VENERDI DALLE 10 ALLE 13 AL NR. TEL. 391.7104337

Il Servizio Psicosociale della Croce Rossa Italiana ha tra i suoi compiti quello di contribuire alla tutela del benessere emotivo dei membri dell’Associazione. Questa scelta, che contraddistingue Croce Rossa Italiana da tutte le altre organizzazioni, vuole porre al centro dell’attività il proprio personale, convinti che la prima fragilità che deve essere
coerentemente supportata è quella dei propri operatori i quali solo così potranno fornire supporti efficaci ai soggetti vulnerabili.
L’obiettivo dello Sportello “TI ASCOLTO” è di fornire sostegno emotivo ai membri della CRI sottoposti ad eventi potenzialmente stressanti e traumatogeni, nell’impiego quotidiano, in quello emergenziale e nelle missioni all’estero, per garantirne il benessere psicologico; ma anche di promuovere e tutelare il benessere di tutti i cittadini.
Per questo lo Sportello Psicosociale, gestito da 4 psicologhe SeP della Croce Rossa di Spoltore si rivolgerà ai volontari CRI del Comitato di Spoltore che ne facciano richiesta e ai cittadini di ogni fascia d’età, dei Comuni di Spoltore e Moscufo.

Sportello SeP

Pescara e Spoltore insieme per “Estate più Sicura”

Estate più SicuraRiparte il progetto “Estate più Sicura” grazie al Comitato di Pescara della Croce Rossa Italiana che torna a mettere in campo il servizio di primo soccorso in bicicletta durante tutti i weekend di luglio e agosto lungo l’intera riviera pescarese.
Da segnalare quest’anno la fattiva collaborazione con il Comitato CRI di Spoltore, il Consorzio dei balneatori Ciba, e con SegWay Italia alla sua prima esperienza ufficiale con Croce Rossa Italiana, con la consueta ed imprescindibile sinergia con il Comune di Pescara e il Suem 118.
I dettagli del progetto verranno illustrati in una conferenza stampa convocata venerdi 1 luglio alle ore 12 presso lo Stabilimento Nettuno Beach. Parteciperanno, tra gli altri, il Presidente della CRI di Pescara Fabio Nieddu, il Presidente della CRI di Spoltore Pierluigi Parisi, il Sindaco di Pescara Marco Alessandrini, il vice sindaco, Enzo Del Vecchio, il Responsabile commerciale di SegWay Italia Marco Paulon, il Responsabile della Centrale 118 Vincenzino Lupi ed il Presidente del Ciba Stefano Cardelli.
“Estate più Sicura” è un progetto interamente finanziato dalla Croce Rossa Italiana che ha inteso investire sulla sicurezza dei cittadini e viene realizzato grazie all’impegno dei volontari CRI di Pescara e Spoltore. Lo scopo è di offrire un significativo servizio di prossimità che di certo contribuirà a razionalizzare le risorse sul territorio e soprattutto decongestionare il Pronto Soccorso cittadino intervenendo tempestivamente per piccoli traumi e per quelle patologie legate al caldo ed alla stagione estiva; il servizio, inoltre, sará fondamentale è determinante per salvare la vita nei casi di arresto cardiaco. Infatti durante i weekend 2 coppie di soccorritori qualificati pattuglieranno in bici la riviera nord e sud, dotati di zaino sanitario e defibrillatore automatico, in costante contatto con la Centrale 118.
Infine la novità di quest’anno: grazie a SegWay Italia i volontari della CRI saranno presenti tutti i sabato notte nei luoghi della movida pescarese, muniti di defibrillatore e borsa di primo soccorso a bordo di questi moderni dispositivi di trasporto, per rendere l’estate ancor più sicura per tutti. La società Segway Italy ha offerto il proprio contributo predisponendo a proprie spese la personalizzazione dei dispositivi per la Croce Rossa di Pescara.